IL TAEKWONDO

LE FINALITA’ DELL’ATTIVITA’ SPORTIVA

  L’attività sportiva ha lo scopo di offrire agli atleti iniziative intese a suscitare e consolidare nei giovani la consuetudine allo sport, anche nell’aspetto competitivo, considerato come fattore di formazione umana e di crescita civile. Lo sport educativo deve offrire ad ognuno la possibilità di esercitare la padronanza della propria motricità, unita ad una migliore conoscenza delle proprie capacità. La nostra attività sportiva  permette agli atleti la possibilità di praticarla secondo le proprie capacità e nel rispetto delle regole condivise. Costruire inoltre un percorso educativo alla cultura ed alla pratica sportiva con le finalità di favorire il benessere psico-fisico da utilizzare in tutti i momenti della vita, divenire uno strumento di attrazione per gli altri con momenti di incontro e confronto motorio sportivo. Aiutare i giovani a vivere la competizione come momento di verifica di se stessi e non come scontro o aggressione dell’avversario,  sviluppare negli atleti la capacità di vivere correttamente la vittoria ed elaborare la sconfitta in funzione di un  miglioramento personale.  

NON SOLO SPORT

  Il bambino non ha solo necessità di svolgere attività motoria ma anche ludica: dopo una giornata passata sui banchi di scuola è necessario dare sfogo alle energie e non pressare il bambino imponendogli troppe regole rigide. Sicuramente è necessario imporre delle regole e farle rispettare ma è altrettanto necessario dare al bambino la motivazione per presentarsi alle lezioni seguenti. Il Taekwondo permette di sviluppare mobilità articolare, flessibilità, coordinazione motoria, resistenza, velocità e forza grazie ad esercizi vari e preparazione sia psicologica che fisica molto completa. Il TKD è uno sport per bambini e si può cominciare a praticarlo a partire dai 5 anni. I corsi vengono suddivisi in fasce di età con programmi differenti in modo da far crescere i bambini in modo sano ed equilibrato. Le lezioni per i più piccoli si svolgono dando maggior attenzione allo sviluppo armonico di tutte le parti del corpo e del sistema nervoso grazie ad un programma che prevede esercizi di preacrobatica giochi che sviluppano la coordinazione, la velocità, la strategia, la resistenza, il controllo, il lavoro di squadra, la disciplina. Dai 10 anni d’età i ragazzi si avvicinano allo specifico del TKD con un programma pre-agonistico dinamico e divertente che prevede l’insegnamento di numerose tecniche di calci, il tutto in completa sicurezza. Esistono infatti diversi tipi di protezione che vanno dai guantini ai paratibie e parapiede, dai caschetti alle corazze protettive. Di conseguenza, il numero di infortuni nel TKD è molto basso. Gli istruttori dei Black Hawks di San Donà di Piave (Venezia) sono in grado di trasmettere all’allievo maggior consapevolezza delle proprie capacità e maggior autostima, riducendo notevolmente l’aggressività, il desiderio di dimostrare la propria forza nel quotidiano (a scuola, con i compagni, ecc. ecc.) e incrementando il valore del gruppo e dell’interazione con i coetanei.